Ci sono svariati motivi per cui è necessario conoscere il modo migliore per inviare denaro all’estero: potresti voler spedire soldi a una persona cara che vive in un altro paese, comprare un bene che si trova solo in un determinato stato oppure acquistare un immobile per investimento. Non dovresti trovarti impreparato a un evento di questo tipo perché rischi che una transazione simile ti costi molto e arrivi a destinazione in tempi “biblici”.

Scegliere un prodotto giusto per inviare denaro all’estero può essere il modo per far arrivare i soldi che desideri in modo veloce e anche spendendo meno rispetto a quanto pagheresti con un normale bonifico con la tua banca. Probabilmente conoscerai già servizi come Western Union per inviare contanti, ma oggi puoi trovare opzioni come Wise o Remitly che ti permetteranno di spendere meno e agevolare i tuoi trasferimenti all’estero.

 

In questa guida potrai leggere informazioni su:

  • Quali sono i metodi e i passaggi da effettuare per trasferire soldi all’estero
  • Quali dati ti serviranno per effettuare le transazioni
  • Le commissioni e i tassi di cambio da sostenere
  • I diversi metodi disponibili per inviare denaro all’estero
  • Le tempistiche necessarie per i bonifici esteri
  • Quanto è sicuro inviare denaro all’estero

Come trasferire soldi all’estero – guida passo a passo

Oggi giorno trasferire soldi all’estero è alla portata di tutti e non bisogna più impazzire per farlo. Non è necessario recarsi per forza in banca, perché oggi puoi far arrivare denaro in molte parti del mondo senza uscire di casa. Ma quali sono le migliori modalità per spedire soldi all’estero? Vediamole insieme:

Carta di debito o credito

Se il denaro da inviare all’estero serve per pagare un prodotto o un servizio, probabilmente potrai utilizzare la tua carta di debito o di credito. Dipende dalla disponibilità del venditore o da chi presta un servizio, ma normalmente le due tipologie di carte vengono sempre accettate in quasi tutto il mondo.

Il trasferimento di soldi con carta di debito o credito è facile e veloce, basta solo inserire i dati richiesti nel gateway di pagamento. Tuttavia, non è sempre il metodo più economico. Se non utilizzi una carta associata a un conto con la valuta estera interessata, dovrai infatti pagare una commissione per il cambio che varierà secondo il circuito su cui viene effettuato il trasferimento dei soldi.

Vaglia internazionale

Il vaglia internazionale è un servizio offerto da poche società specializzate, come Western Union e Poste Italiane. Di solito per inviare denaro all’estero in questo modo devi fare richiesta, online o di persona, compilando un modulo con i dati del paese e del destinatario.

Oltre all’importo da trasferire, normalmente deve essere versata una commissione che dipende dalla destinazione e dalla quantità di denaro, più una percentuale sul tasso variabile per il cambio di valute. Risulta essere un’operazione pratica e sicura, ma non molto economica.

Bonifico

Come puoi immaginare, uno dei metodi più semplici e convenienti per inviare denaro all’estero è il bonifico. Ti serviranno l’IBAN o il codice SWIFT/BIC e i dati del destinatario. Il costo del bonifico può variare molto a seconda del paese di destinazione, dell’importo e della valuta utilizzata, anche se in alcuni casi è gratuito.

Considera che oggi ci sono due alternative per effettuare bonifici:

  • Utilizzare la banca tradizionale – puoi farlo di persona a uno sportello o a casa, tramite home banking. Normalmente i bonifici esteri in area SEPA hanno tempistiche relativamente brevi e costi piuttosto contenuti. Quando invece si invia denaro all’estero nel resto del mondo le operazioni potrebbero tardare, ma soprattutto avere un costo esoso a seconda della banca.
  • Fare un bonifico tramite un provider online – oggi è possibile aprire conti su provider finanziari (tra cui Wise, Remitly, Revolut, OFX…) che hanno un funzionamento più semplice e diretto, rispetto alle banche. Questi ti permettono di velocizzare i processi e risparmiare sui costi dei bonifici.

PayPal

Come non nominare PayPal, quando si parla di inviare denaro all’estero? Per chi ha un account è quasi sempre un modo pratico di trasferire soldi: basta collegarsi al sito, inserire il destinatario, l’importo, la valuta e aspettare un massimo di 48 ore. Non a caso viene utilizzato in tutto il mondo!

Tuttavia PayPal è limitato nell’uso, poiché per inviare il denaro anche il destinatario deve avere un suo proprio account e se vuole ricevere i soldi sul conto bancario dovrà effettuare un’ulteriore operazione. Inoltre tieni presente che PayPal usa un tasso di cambio maggiorato, non proprio conveniente, per inviare soldi all’estero in altre valute.

Dati necessari per inviare denaro all’estero

Normalmente i dati necessari per inviare soldi internazionalmente cambiano secondo il tipo di servizio scelto. Ciò che quasi sempre viene richiesto è:

  • I dati anagrafici del richiedente
  • I dati anagrafici del ricevente
  • Eventuali dati bancari del ricevente (IBAN o codice BIC/SWIFT)
  • L’importo totale da inviare
  • La valuta di destinazione
  • Il paese di ricezione

Nel caso in cui vengano inviati importi alti solitamente tutti i provider di servizi e le banche richiedono la provenienza del denaro per rispettare l’attuale normativa sull’antiriciclaggio.

Quanto costa inviare denaro all’estero?

Come abbiamo già accennato, inviare soldi all’estero può costare pochissimo (in alcuni casi è anche gratis), ma la reale commissione dipende da diversi fattori. Tieni presente che, in linea generale, i provider online sono più convenienti rispetto alle banche tradizionali.

Tuttavia dovresti considerare un criterio importante per entrambi i servizi: dietro a un trasferimento di denaro all’estero conveniente (con tariffa pari a 0 o minima) potrebbe nascondersi in realtà una commissione non sempre economica e, soprattutto, poco trasparente. Devi controllare bene la presenza di eventuali asterischi e a cosa rimandano, per evitare sorprese.

Per farti un esempio utilizzeremo Western Union, che fortunatamente è trasparente nei tassi di cambio che applica:

  • Vuoi inviare 1000 € dall’Italia agli Stati Uniti. Secondo il cambio di mercato, il destinatario dovrebbe ricevere circa 1043 USD*
  • Utilizzi il servizio che ti dichiara una commissione pari a 0 euro, quindi ti aspetti di far ricevere esattamente l’importo previsto in USD
  • In realtà, il tasso di cambio è maggiorato, quindi il ricevente incassa meno di quanto ti aspettavi
  • Con Western Union, il destinatario riceve 1020,22 USD*
  • Pur non essendoci commissione fissa, paghi quindi circa 23 USD* per il trasferimento

*dati calcolati con il tasso del 13 giugno 2022

Come puoi dedurre da questo esempio, quindi, è impossibile darti un importo preciso per il costo dell’invio di denaro all’estero, poiché dipende dal tipo di servizio che sceglierai. Ti consigliamo però di non dare subito per vera una commissione economica, senza prima esserti assicurato che non ci siano maggiorazioni sul tasso di cambio.

Quale tasso di cambio devo aspettarmi?

E a proposito del tasso di cambio, entriamo un po’ più nello specifico per capire cosa dovresti aspettarti al riguardo. Non esiste una regola fissa, ogni servizio applica dei tassi di cambio diversi. Buona parte delle banche e dei provider finanziari online applicano una maggiorazione che può variare da un giorno a un’altro e anche da un’ora a un’altra.

Sono pochi i servizi che, come Wise o Revolut, applicano il tasso di cambio medio di mercato. Grazie a questa soluzione, saprai sempre quanto invii e quanto paghi senza sorprese, poiché la commissione è prestabilita in base alla valuta utilizzata e all’importo inviato e non cambia secondo il giorno o l’ora in cui invii il denaro all’estero.

Provider per i trasferimenti di denaro internazionali VS banche tradizionali

Il modo migliore per verificare tutto quello di cui abbiamo parlato qui sopra, è riscontrare in una tabella i dati di alcuni servizi che permettono di trasferire denaro all’estero.

Prendiamo in esame nuovamente un trasferimento di 1000 EUR in USD*:

Banca Sella ING Remitly

 

Wise
Commissione 38,60 EUR 30 EUR 14,99 EUR* 9,28 EUR
Tasso di cambio Maggiorato Maggiorato Maggiorato Senza maggiorazioni
Velocità di invio 2/4 giorni 1/3 giorni Istantaneo 24 ore

*importi rilevati in data 13 giugno 2022

** Remitly dall’Italia non permette l’invio di dollari negli USA, quindi abbiamo simulato un trasferimento in dollari verso il Vietnam

***la prima volta che usi Remitly la commissione fissa è gratis

Come puoi ben vedere dalla tabella, Wise e Remitly sono i due servizi più convenienti per inviare denaro all’estero in un paese che utilizza i dollari. In particolare si evidenzia che:

  • Remitly garantisce una spedizione veloce, tramite il suo servizio Express, a fronte di una commissione fissa e una che varia in base al tasso di cambio maggiorato
  • Wise è il servizio più economico, ma anche piuttosto veloce, visto che il trasferimento in USD dovrebbe arrivare entro 24 ore
  • Delle due banche tradizionali possiamo notare che hanno un costo fisso molto simile, a cui bisogna aggiungere il tasso di conversione maggiorato

Quanto tempo ci impiega ad arrivare un bonifico estero?

Come avrai già notato, le tempistiche possono variare molto in base a diversi fattori. I bonifici in area SEPA, con praticamente tutte le banche e i provider, di solito arrivano in tempi brevi (sono istantanei o arrivano entro massimo 48 ore). Per i trasferimenti fuori Europa invece ci può volere più tempo. In generale comunque sulla tempistica di ricezione ci incidono:

  • Paese di destinazione – i trasferimenti di denaro verso alcuni paesi potrebbero avere tempistiche superiori alle previsioni
  • Valute coinvolte – alcune valute richiedono un tempo di elaborazione maggiore
  • Importo complessivo – gli importi elevati possono richiedere ulteriori controlli da parte della banca o servizio che invia il denaro, quindi i tempi possono allungarsi
  • Metodo di pagamento – se non usi il tuo saldo o la carta, ma effettui un bonifico dalla tua banca per inviare soldi tramite un provider online, i tempi si allungano perché c’è un passaggio in più

Come abbiamo già potuto constatare nella tabella, solitamente i provider online sono più veloci nell’inviare denaro all’estero. Da una parte i servizi come Remitly permettono di ricevere immediatamente i soldi, a fronte di un pagamento più alto (e questo è possibile farlo anche con alcune banche tradizionali). Dall’altra abbiamo i servizi come Wise, che invece sfruttano il proprio network per inviare denaro all’estero e quindi sono più convenienti e più veloci. Tieni presente che con Wise l’80% dei bonifici effettuati arriva entro le 24 ore dalla richiesta di trasferimento e, di questi, il 40% arrivano entro pochi minuti.

È sicuro inviare denaro all’estero?

Non c’è molta differenza, in termini di sicurezza, tra inviare soldi nel proprio paese o farlo all’estero. I rischi sono legati soprattutto a:

  • L’affidabilità dell’applicazione o del sito utilizzato per l’invio dei soldi – Quando invii soldi all’estero devi sempre assicurarti che l’applicazione o il sito tramite cui fai il pagamento siano crittografati e utilizzino i metodi di sicurezza previsti dalla legge (2FA e 3DS)
  • L’affidabilità del destinatario – Comprare prodotti o servizi all’estero non sempre è facile, spesso attirati da prezzi convenienti o promozioni vantaggiose si ragiona poco e si effettua un pagamento verso qualcuno che poi risulta essere inaffidabile e non si riceve niente

Banche e servizi finanziari come quelli di cui ti abbiamo parlato in questo articolo sono tecnologicamente protetti e sicuri per inviare denaro all’estero. Tieni presente che questi difficilmente ti chiederanno di cambiare la tua password tramite un link inviato via email o SMS. Nel caso in cui ricevessi un’email sospetta, contatta sempre l’assistenza clienti andando direttamente sul sito del servizio senza passare dal link suggerito dal messaggio ricevuto.

Posso essere truffato quando invio soldi all’estero?

Purtroppo non esiste una banca o un servizio sicuro al 100%, né per inviare denaro all’estero né per tutte le altre operazioni. Benché abbiano vita difficile rispetto al passato, gli hacker riescono ancora a rubare password, numeri di telefono collegati, dati per gli accessi…

Non sempre, in caso di truffa, le transazioni possono essere bloccate, quindi devi cercare in ogni modo di prevenire seguendo sempre i consigli che ogni servizio o banca ti offre al riguardo.

Se, nonostante tutte le precauzioni, dovessi subire una frode, contatta il prima possibile il servizio antifrode legato all’account truffato e fai una denuncia alla polizia. Se invece hai ricevuto un’email sospetta non cestinarla subito, ma inoltrala all’assistenza clienti affinché possa prendere le dovute precauzioni.

Come posso monitorare un trasferimento di denaro all’estero?

Non tutti i servizi e le banche permettono di tracciare un trasferimento. In genere collegandosi all’home banking si trova solo un messaggio come “in sospeso” senza ulteriori indicazioni. In questi casi per sapere a che punto si trova il tuo bonifico estero dovrai contattare il servizio clienti che potrà darti delle indicazioni più precise.

Ci sono servizi, come Wise, che ti permettono di seguire piuttosto bene tutte le fasi del bonifico, indicandoti in quale momento del processo si trova l’operazione che hai effettuato. Su Wise, per monitorare un trasferimento del denaro inviato all’estero, devi:

  1. Accedere al tuo account
  2. Selezionare il bonifico che vuoi monitorare
  3. Cliccare su “Visualizza dettagli del trasferimento”

In ogni caso, quando invii denaro all’estero e noti che le tempistiche sono superiori alle aspettative, considera che potrebbero esserci problemi con la banca di destinazione, per esempio a causa di un disservizio tecnico. Oppure potrebbe esserci un errore nell’inserimento dei dati del destinatario. Ricorda anche che inviare importi elevati di denaro può allungare i tempi per le verifiche previste per legge.

Conclusioni

Siamo arrivati al termine di questa nuova guida su come inviare denaro all’estero. Speriamo di averti aiutato a trovare l’opzione più giusta per te. Adesso sai quali sono i passi da seguire, quali le migliori alternative alle banche tradizionali se vuoi risparmiare, quali sono i rischi e i tempi di ricezione.

Abbiamo visto che i provider per i trasferimenti online, come Remitly e Wise, sono normalmente più convenienti e più veloci delle normali banche, e altrettanto sicuri. Essendo servizi che non ti chiedono soldi per essere operativi, puoi sempre aggiungerli alle tue banche di fiducia, per risparmiare così quando devi inviare denaro all’estero.

FAQ

 

  1. Come faccio a trasferire denaro all’estero online su un conto bancario?

Le opzioni più comuni per inviare denaro all’estero sono: le carte di debito o credito, il vaglia internazionale, il bonifico estero e PayPal (anche se con quest’ultimo è necessario effettuare una doppia operazione affinché i soldi siano disponibili su un conto bancario).

  1. Di quali informazioni ho bisogno per inviare denaro all’estero?

Dipende dal servizio che utilizzi per trasferire il denaro. Normalmente servono i tuoi dati anagrafici e quelli del ricevente, il paese di destinazione, le valute e il numero IBAN o il codice BIC/SWIFT se il bonifico è da effettuare fuori area SEPA.

  1. Quanto costa inviare denaro all’estero?

Anche in questo caso dipende dal servizio scelto, ma anche dall’importo inviato e dalle valute coinvolte. Come abbiamo visto nell’articolo, i provider per i trasferimenti online hanno solitamente tariffe più convenienti rispetto alle banche tradizionali.

  1. Cosa significa tasso medio di mercato?

Il tasso medio di mercato non è altro che il tasso reale di cambio a cui è possibile intercambiare una valuta. È un dato stabilito dall’offerta (chi vende) e dalla domanda (chi acquista) reali del mercato, senza maggiorazioni.